Aisciuda Ladina 2021

Come già avvenuto lo scorso anno, anche l’edizione 2021 dell’Aisciuda Ladina si svolgerà on line, almeno per la prima parte prevista in primavera nella settimana dal 3 all’8 maggio, attraverso l’implementazione del sito internet dedicato, creato nel 2020.

Il tema dell’ambiente, della natura e del territorio sarà il filo conduttore anche dell’Aisciuda Ladina di quest’anno: è infatti quanto mai opportuno proporre una riflessione sull’uso del territorio e sui cambiamenti climatici che hanno portato al susseguirsi, negli ultimi anni, di eventi estremi anche nelle nostre vallate (v. alluvioni e tempesta VAIA).

Oltre ai saluti istituzionali degli Enti e Associazioni che ogni anno curano l’Aisciuda Ladina (Comun General de Fascia, Istituto Culturale Ladino, Union di Ladins de Fascia e Scuola Ladina di Fassa), e al saluto della mascotte dell’evento, Bertol, si intende coinvolgere persone che lavorano a contatto con la natura o che si occupano a vario titolo di ambiente e territorio e raccogliere le loro opinioni da diffondere attraverso brevi video.

L’Union di Ladins organizzerà, a partire dalla settimana dell’Aisciuda Ladina e proseguendo poi nei mesi successivi, delle uscite sul territorio a piccoli gruppi, in sicurezza, con l’accompagnamento di esperti.

L’Istituto Culturale Ladino proseguirà l’iniziativa AlberEl, che, in collaborazione con l’azienda ELEL, tramite la vendita di piccoli alberi di ceramica dipinti a mano, raccoglierà fondi per ripristinare i boschi della Val San Nicolò devastati dalla tempesta Vaia del 2018.

Il Comun General pubblicherà (per ora on-line e a breve anche su carta) i primi due Quaderni della nuova collana “Entener e se fèr entener” (Capire e farsi capire) dedicati al tema montagna: un “Codice delle buone regole di comportamento in montagna” e un “Glossario” con le parole inerenti il bosco, dagli attrezzi del boscaiolo antichi e moderni a piante, fiori e funghi, ai personaggi mitologici delle leggende ladine.

Poiché l’anno scorso non è stato possibile, a causa della pandemia, verranno distribuiti quest’anno nelle scuole di Fassa i quadernetti “Mia reijes” (Le mie radici), dove scolari e studenti sono invitati ad annotare pensieri, poesie, idee o a incollare fotografie, foglie, fiori e tutto ciò che attiri il loro interesse, inviando poi al Comun General le foto delle pagine più interessanti o i video dei momenti più belli delle gite, che verranno caricati sul sito dell’Aisciuda Ladina.

Per l’autunno, emergenza sanitaria permettendo, è in progetto un convegno interladino, sempre riguardante le tematiche legate al territorio, dal punto di vista naturalistico, sociale, ambientale, turistico.

In quell’occasione, oltre ad invitare vari ospiti delle vallate ladine, si terrà la presentazione ufficiale dei primi due Quaderni, da distribuire presso scuole, sezioni del Museo Ladino, uffici dell’APT, uffici delle Guide Alpine e Accompagnatori del Territorio, ecc.

L’evento sarà arricchito da una rappresentazione teatrale e da una mostra fotografica.

Vi aspettiamo!