L’Aisciuda Ladina

L'evento identitario più importante per il Comun general de Fascia; ha come argomento la lingua della minoranza, il suo impiego e la sua diffusione. L’Aisciuda Ladina-festival del lengaz, è nata nel 2009 in seno al Comun general de Fascia in collaborazione con la Scuola Ladina di Fassa, dell’Union di Ladins de Fascia  e dell’Istituto Culturale Ladino “Majon di fascegn”.

Edizione 2020

Un’Aisciuda ladina un po’ speciale per questo 2020

L’emergenza sanitaria Covid-19 ci isola tutti in casa da diverse settimane. Il tempo passa tuttavia, incurante di quanto sta succedendo: le date importanti e i giorni si susseguono regolarmente, e siamo ormai a metà primavera. Per noi ladini è giunta anche quest’anno la ricorrenza storica che celebra l’identità, la cultura e la lingua che ci contraddistinguono: l’Aisciuda ladina-festival del lengaz. 

Elena Testor
Procuradora del Comun general de Fascia


Vi invitano a partecipare


Fernando Brunel

Presidente Union di ladins de Fascia

Lara Battisti

Presidente Istitut cultural ladin “Majon di fascegn”


Bertol ci insegna la insegna la storia della bandiera ladina



I disegni di Bertol da colorare


Colores de unità

La storia della bandiera ladina

Il 5 maggio del 1920 i ladini del Sella si radunarono al Passo Gardena per manifestare la loro volontà di essere un popolo unico per lingua, storia e cultura, nonostante la suddivisione politico-amministrativa in tre provincie e due regioni.

#ladiniachallange
Instagram Challange “100 anni della bandiera ladina”

Intervista a Fernando Brunel, Presidente dell’Union di ladins de Fascia
Radio Studio Record, programma L Codejel del 29.04.2020

La storia della bandiera ladina: aspettative, rivendicazioni, modernità e identità nell’emblema che unisce tutti i ladini.


Articoli dal blog


SEGUICI SUI NOSTRI CANALI